Heritage - Gandhi - Orologi Zenith

GANDHI

Mohandas Karamchand Gandhi, meglio conosciuto come Mahatma Gandhi, fu un sostenitore della non violenza che combatté per la parità dei diritti, l’indipendenza e l’autodeterminazione dei popoli.

Time to Reach Your Star

FAMA INTERNAZIONALE

Heritage - Gandhi - Orologi Zenith

Già nel 1901, dopo decenni di eccellenza orologiera e dopo aver raggiunto la fama internazionale come produttore degli orologi più precisi al mondo, Zenith iniziò a vendere i propri modelli in India. Lo stesso Mahatma Gandhi ricevette in dono un orologio da tasca Zenith dal suo amico Jawaharlal Nehru, Primo Ministro indiano dal 1947 al 1964.

OROLOGIO DA TASCA CON SVEGLIA

Heritage - Gandhi - Orologi Zenith

Quel modello in argento divenne uno dei pochissimi oggetti materiali posseduti da Gandhi e lo accompagnò nel suo vissuto quotidiano, in particolare segnando il momento della preghiera grazie alla funzione sveglia. Con suo grande dispiacere, l’orologio gli venne rubato durante un viaggio in treno verso Kanpur, ma fortunatamente il ladro, mosso dai sensi di colpa e dai rimorsi, restituì l’oggetto al proprietario sei mesi più tardi, chiedendo il suo perdono. Gandhi riportò questo aneddoto nel suo diario.

SCOPRI LA STORIA DI CHARLES VERMOT

Mahatma Gandhi - Zenith Watches

GANDHI

Mahatma Gandhi  - Zenith Watches

Nel 1914, dopo decenni di eccellenza orologiera e dopo aver raggiunto la fama internazionale come produttore degli orologi più precisi al mondo, Zenith iniziò a vendere i propri modelli in India. Indira Nehru, Primo Ministro indiano in carica dal 1966 al 1977, donò un orologio Zenith all’amico Mahatma Gandhi; questo modello da tasca in argento divenne uno dei pochissimi oggetti materiali posseduti da Gandhi e lo accompagnò nel suo vissuto quotidiano, in particolare segnando il momento delle preghiere grazie alla funzione sveglia.

Watch similar to Ghandi's pocket watch with alarm - Zenith Watches

Con suo grande dispiacere, l’orologio gli venne rubato durante un viaggio in treno verso Kanpur, ma fortunatamente il ladro, mosso da sensi di colpa e rimorsi, restituì l’oggetto al proprietario sei mesi più tardi, chiedendo il suo perdono. Gandhi pubblicò questo aneddoto sul suo giornale.

Scopri la storia di un altro eroe Zenith